Semiotica


Sono ospite da alcuni anni presso i corsi di Semiotica e di Filosifia del Linguaggio della Facoltà di Lettere, con lezioni e seminari sul processo semiotico e sul codice

Lezione "Codice": conversazione sull'analisi semiotica del potere. Dall'etimo ai significati del termine "codice"; la sua funzione nella comunicazione e nella funzione segnica; come il potere possa derivare dal controllo dei codici.

Lezione Sintassi, semantica e pragmatica dell'aeroporto come spazio codificato tra libertà, potere e sicurezzaL'aeroporto può essere inteso coma un dispositivo sperimentale. Partendo dalla semantica della libertà, attraverso la sintassi degli spazi aeroportuali, si possono comprendere meglio alcune pratiche disciplinari e di manipolazione del comportamenti veicolate dalla semantica della sicurezza.  (Padova, 8 novembre 2012) Riprende alcuni temi di Airport Guatanamo

Il seminario dal titolo Il ruolo del rumore (e del codice) nella comunicazione percorre alcuni casi significativi, come quello del comfort noise nel confermare la presenza di un canale, quello dell'emersione di segnali deboli nella stochastic resonance, fino al caso patologico dell'apofania per cui nella schizofrenia il solo possesso di un codice è il vero discrimine tra segnale e rumore. Segue questo articolo, la cui versione finale è in pubblicazione in Janus XI.

Il titolo del seminario, Zeus, Lelapo e la Volpe Teumessia ricalca quello dell'articolo scritto per Janus nel 2009 e si presta a riflessioni sulle circolarità di langue e parole tra massa dei parlanti e l'autorità di chi può stabilire dei codici nella comunicazione.